cat lab vertNei meravigliosi saloni Ottocenteschi con vista su Piazza Venezia della sede Nazionale della Fenalc (Federazione Nazionale Liberi circoli) è stato firmato un protocollo d’intesa tra la Fenalc, l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria rappresentata dal CAT-LAB (Laboratorio di economia e management delle risorse culturali, ambientali e turistiche dell’ università ) e l’ Associazione culturale Quality life management (QLM). L’associazione supporta le attività di promozione e social media marketing del laboratorio. L’accordo è stato firmato dal Presidente Nazionale Fenalc Alberto Spelda, dalla Prof. Michela Mantovani, direttore del CAT-Lab e dal dott. Roberto Valdini del Consiglio direttivo QLM. L’accordo, siglato per i prossimi tre anni accademici vede la fenalc coinvolta nella formazione universitaria come partner per il corso di alta formazione in euro progettazione dell’ Università “Mediterranea” di Reggio Calabria coordinato dalla Professoressa Mantovani. Il corso si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a rispondere alle insoddisfatte richieste territoriali in termini di conoscenza sulle tematiche dell’ europrogettazione. Le lezioni teorico- pratiche illustreranno il nuovo quadro di programmazione europea e le attività di natura tecnico operativa  con riferimento ai criteri, ai metodi, alle tecniche per la predisposizione della domanda di finanziamento e le sue modalità di presentazione, con casi pratici. Il corso si presenta come indispensabile per ottenere gli strumenti di accesso ai numerosi finanziamenti stanziati nel Mezzogiorno.  

universita

Il corso, che partirà il 21 ottobre p.v., si svolgerà preso la sede dell’ateneo reggino. Sono destinatari i possessori di titolo di laurea triennale, specialistica, magistrale e di vecchio ordinamento. Il corso è stato sostenuto dall’Ordine degli avvocati, dall’Ordine dei Commercialisti ed esperti contabili di Reggio Calabria, tanto da aver ottenuto ilriconoscimento dei Crediti Formativi validi per la formazione continua: 12 Crediti  per degli Avvocati e 24 per i commercialisti ed esperti contabili. La chiusura del bando sarà il 19 ottobre.

 

Il Corso è stato istituito dal Dipartimento di Giurisprudenza in partnership con il CAT- Lab, (il laboratorio di Economia e management delle risorse culturali, ambientali e turistiche), dell'Università “Mediterranea” di Reggio Calabria e dall’ associazione Quality life management (QLM), con il patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria, della Camera di Commercio, di Fincalabra ( la finanziaria della regione Calabria) degli Ordini degli avvocati, Commercialisti ed esperti contabili di Reggio Calabria e dalla Cisal servizi e consulenze.

Questa è solamente la prima iniziativa che la Fenalc intraprende con l’Università calabrese in quanto crede nelle competenze della prof. Mantovani. La seconda iniziativa sarà un corso di alta formazione Moda, Made in Italy, Mediterraneo, Multiculturalità M3 M4 già approvato dalla stessa università, diretto dalla prof. Mantovani.

Il Corso si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a rispondere alle insoddisfatte richieste territoriali in termini di conoscenza, insegnamento, approfondimento ed aggiornamento sulle tematiche della moda e del made in Italy nel contesto del Mediterraneo, della multiculturalità e in chiave internazionale. Il corso, nonostante abbia respiro internazionale per le testimonianze degli stilisti delle eccellenze del made in Italy, intende valorizzare il territorio Paese o regione attraverso l’eredità che le differenti culture hanno lasciato e si sono meravigliosamente integrate valorizzando le antiche tradizioni artigianali in un contesto di green fashion riscontrabile.

Il Corso si compone di una parte teorica (con lezioni frontali e seminari con testimonial) e di una parte pratica ossia un elaborato conclusivo (project work). Il corso si articola in moduli didattici e testimonial (Dolce Gabbana, Etro, …) secondo il seguente schema: Modulo 1 Principali teorie dell’ Economia della moda e ciclo del prodotto moda. Incontro con testimonial: Valorizzazione delle culture del Mediterraneo (Magna Grecia e arte Islamica). Modulo 2 Made in Italy: Luxury and Sports brand. Modulo 3 Marketing e management per il settore moda Modulo 4 Le eccellenze del green Fashion locali: Valorizzazione delle tradizioni produttive agricolo-artigianali. Incontro con testimonial locali green fashion. Modulo 5 Le tecniche di "doing business in" a supporto della negoziazione internazionale. Modulo 6Workshop e creazione evento moda.

In questo contesto di alta promozione culturale del nostro paese, la Fenalc è partner del progetto universitario in quanto si è impegnata alla traduzione nella versione aggiornata del libro di Lezioni di conomia della moda della stessa prof in inglese, spagnolo e cinese. La fenalc ha scelto questa strategia in quanto crede che attraverso la cultura accademica si possa veicolare a livello internazionale “Alto” il made in Italy nei settori del fashion ossia moda e prodotti enogastronomici, comparti in cui l’Italia è leader indiscussa.

Nei meravigliosi saloni Ottocenteschi con vista su Piazza Venezia della sede Nazionale della Fenalc (Federazione Nazionale Liberi circoli) è stato firmato un protocollo d’intesa tra la Fenalc, l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria rappresentata dal CAT-LAB (Laboratorio di economia e management delle risorse culturali, ambientali e turistiche dell’ università ) e l’ Associazione culturale Quality life management (QLM). L’associazione supporta le attività di promozione e social media marketing del laboratorio. L’accordo è stato firmato dal Presidente Nazionale Fenalc Alberto Spelda, dalla Prof. Michela Mantovani, direttore del CAT-Lab e dal dott. Roberto Valdini del Consiglio direttivo QLM. L’accordo, siglato per i prossimi tre anni accademici vede la fenalc coinvolta nella formazione universitaria come partner per il corso di alta formazione in euro progettazione dell’ Università “Mediterranea” di Reggio Calabria coordinato dalla Professoressa Mantovani. Il corso si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a rispondere alle insoddisfatte richieste territoriali in termini di conoscenza sulle tematiche dell’ europrogettazione. Le lezioni teorico- pratiche illustreranno il nuovo quadro di programmazione europea e le attività di natura tecnico operativa  con riferimento ai criteri, ai metodi, alle tecniche per la predisposizione della domanda di finanziamento e le sue modalità di presentazione, con casi pratici. Il corso si presenta come indispensabile per ottenere gli strumenti di accesso ai numerosi finanziamenti stanziati nel Mezzogiorno.

Il corso, che partirà il 21 ottobre p.v., si svolgerà preso la sede dell’ateneo reggino.

Sono destinatari i possessori di titolo di laurea triennale, specialistica, magistrale e di vecchio ordinamento.

Il corso è stato sostenuto dall’Ordine degli avvocati, dall’Ordine dei Commercialisti ed esperti contabili di Reggio Calabria, tanto da aver ottenuto ilriconoscimento dei Crediti Formativi validi per la formazione continua: 12 Crediti  per degli Avvocati e 24 per i commercialisti ed esperti contabili. La chiusura del bando sarà il 19 ottobre.

Il Corso è stato istituito dal Dipartimento di Giurisprudenza in partnership con il CAT- Lab, (il laboratorio di Economia e management delle risorse culturali, ambientali e turistiche), dell'Università “Mediterranea” di Reggio Calabria e dall’ associazione Quality life management (QLM), con il patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria, della Camera di Commercio, di Fincalabra ( la finanziaria della regione Calabria) degli Ordini degli avvocati, Commercialisti ed esperti contabili di Reggio Calabria e dalla Cisal servizi e consulenze.

Questa è solamente la prima iniziativa che la Fenalc intraprende con l’Università calabrese in quanto crede nelle competenze della prof. Mantovani. La seconda iniziativa sarà un corso di alta formazione Moda, Made in Italy, Mediterraneo, Multiculturalità M3 M4 già approvato dalla stessa università, diretto dalla prof. Mantovani.

Il Corso si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a rispondere alle insoddisfatte richieste territoriali in termini di conoscenza, insegnamento, approfondimento ed aggiornamento sulle tematiche della moda e del made in Italy nel contesto del Mediterraneo, della multiculturalità e in chiave internazionale. Il corso, nonostante abbia respiro internazionale per le testimonianze degli stilisti delle eccellenze del made in Italy, intende valorizzare il territorio Paese o regione attraverso l’eredità che le differenti culture hanno lasciato e si sono meravigliosamente integrate valorizzando le antiche tradizioni artigianali in un contesto di green fashion riscontrabile.

Il Corso si compone di una parte teorica (con lezioni frontali e seminari con testimonial) e di una parte pratica ossia un elaborato conclusivo (project work). Il corso si articola in moduli didattici e testimonial (Dolce Gabbana, Etro, …) secondo il seguente schema: Modulo 1 Principali teorie dell’ Economia della moda e ciclo del prodotto moda. Incontro con testimonial: Valorizzazione delle culture del Mediterraneo (Magna Grecia e arte Islamica). Modulo 2 Made in Italy: Luxury and Sports brand. Modulo 3 Marketing e management per il settore moda Modulo 4 Le eccellenze del green Fashion locali: Valorizzazione delle tradizioni produttive agricolo-artigianali. Incontro con testimonial locali green fashion. Modulo 5 Le tecniche di "doing business in" a supporto della negoziazione internazionale. Modulo 6Workshop e creazione evento moda.

In questo contesto di alta promozione culturale del nostro paese, la Fenalc è partner del progetto universitario in quanto si è impegnata alla traduzione nella versione aggiornata del libro di Lezioni di conomia della moda della stessa prof in inglese, spagnolo e cinese. La fenalc ha scelto questa strategia in quanto crede che attraverso la cultura accademica si possa veicolare a livello internazionale “Alto” il made in Italy nei settori del fashion ossia moda e prodotti enogastronomici, comparti in cui l’Italia è leader indiscussa.

 

Vai all'inizio della pagina