Un altro mondo per un Rinascimento

Citro

Il popolo nel pensiero del giovane Gramsci è il titolo del libro di Alberto Cardosi 

copertina libro CardosiCardosi2

 

 

 

 

 

 

L’opera, “frutto di una lunga profonda amorosa consuetudine” che l’autore aveva con Gramsci, vede la luce a pochi mesi dalla scomparsa di Alberto, avvenuta il 3 luglio 2014, a 42 anni.

L’AUTORE

Alberto Cardosi ha frequentato il Liceo scientifico ‘Ettore Majorana’ di Latina e si è laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’. Ha lavorato nella sua città, dove fin da giovanissimo ha affiancato impegno intellettuale, etico-politico e sociale. Con il pensiero gramsciano condivide in particolare l’ideale di un’umanità rinnovata spiritualmente dal fattore culturale, che egli ha concretizzato in progetti e attività destinati ai più svantaggiati. Il suo impegno è bene espresso dalle sue stesse parole, riportate in quarta di copertina, sotto il suo sorridente e ironico sguardo, che ci invita a entrare con lui tra le pagine del suo lavoro.

 IL LIBRO

Il concetto di popolo è stato un tema di riflessione centrale e costante nel pensiero, sempre in divenire, di Antonio Gramsci. Attraverso un’attenta e puntuale analisi degli scritti gramsciani, il libro ne segue l’evolversi lungo il decennio 1911-1921, vale a dire dall’arrivo a Torino (“da triplice e quadruplice provinciale”, come si definì egli stesso) alla fondazione del Partito comunista d’Italia. La riflessione e le considerazioni di Gramsci intorno al popolo mutarono e maturarono in stretta relazione con la realtà storica concreta del tempo. Un tempo segnato da un clima di grande fermento culturale e politico, ma anche da profondi rivolgimenti: la Grande guerra, la rivoluzione d’Ottobre, il difficile dopoguerra. Spiega l’autore: “la continua attenzione verso il popolo è prima di tutto umana: una sensibilità che nasce all’interno di un legame affettivo verso la sua terra di origine, la Sardegna, che non si affievolirà mai. E l’idea di popolo che gradualmente emerge a livello teorico, proprio perché il suo è un pensiero in divenire, non trova conclusione in una esatta definizione concettuale, ma è da estrapolare di volta in volta dai molti interventi lasciati”.

Dalla presentazione al libro di Maria Cristina Laurenti:

Alberto.. si era avvicinato a Gramsci, attirato dalla forza di un pensiero che voleva essere pieno dominio di se stessi, delle proprie passioni, delle proprie paure; mai timoroso di quell’isolamento materiale o intellettuale che la vita riserva, ma sempre guidato dalla validità e dalla concretezza della propria volontà. […] Non è difficile comprendere perché l’attenzione del giovane studioso si sia rivolta proprio sull’idea di popolo: in essa, molto più che in altre, vide presente la grande carica di umanità del pensiero gramsciano come pure il disinteressato impegno prodigato dall’intellettuale per favorire la rinascita dei più deboli. Prepotentemente l’interesse di Alberto si indirizzava così su quei sentieri dove con maggior facilità avrebbe potuto incontrare l’uomo di Ales.”

 

Importante appuntamento per il progetto Laboratorio Abilità con i cinofili di Sora (FR)

laboratorio traspCip2014-12-20 11.56.24

L’associazione cinofila “Fedele al suo padrone” e la FENALC, con il patrocinio del Comune di Sora e dell’ENCI, Ente Nazionale Cinofilia Italiana, ha organizzatto presso il Polo Fieristico di Sora il “Natale a quattro zampe” nella giornata di sabato 20 dicembre 2014. Le attività svolte erano rivolte a bambini e ragazzi. In particolare, abbiamo assistito  a dimostrazioni delle unità cinofile: Polizia di Stato, Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Polizia Penitenziaria. Le multiformi esibizioni, hanno mostrato le capacità e l’impegno dei cani, che costituiscono, con la componente umana, un binomio indissolubile al quale ormai tutte le FF.OO fanno ricorso per l’attività di sicurezza, difesa, ricerca e soccorso. Inoltre, la festa ha vissuto il suo momento di massima convivialità, con le esibizioni di Pet- Therapy, disciplina che, sfruttando le enormi potenzialità affettive del cane, si propone come elemento di supporto della psicoterapia per i bambini affetti da problemi sia di carattere fisico che psicologico, pratica che si integra perfettamente nel nuovo progetto della FENALC: il “LABORATORIO ABILITA’”.

I bambini presenti hanno avuto la possibilità di socializzare con i cani e di fare esperienza diretta dell’impegno delle istituzioni e delle autorità.

IL PROGRAMMA DELL’EVENTO

Ore 9.00 Inizio manifestazione con la sfilata di tutte le unità cinofile presenti

a seguire ci sono state le seguenti iniziative:

-Dimostrazione di cani molecolari, dai cuccioli agli adulti

-Esibizione delle unità cinofile dei vari corpi di Polizia

-Dimostrazione dello Junior Handler (bambini che conducono cani nel ring da esposizione)

-Esibizione di varie attività ludiche con i cani

– Dimostrazione di Pet- Therapy

La manifestazione è terminata con l’arrivo di “Babbo Natale”, che  ha distribuito gadget a tema a tutti i bambini presenti.

Il progetto Laboratorio Abilità al classico appuntamento natalizio con l’Associazione Valentina Poeta

laboratorio traspita comitaPranzo Valentina Poeta

Presso il ristorante “Il Bocciodromo” di Latina, ha avuto luogo il tradizionale pranzo pre natalizio organizzato dall’Associazione Valentina Poeta Onlus. Come ormai avviene da oltre 15 anni, è stata l’occasione per scambiarsi gli auguri di Natale trascorrendo piacevolmente il tempo insieme agli atleti, genitori, dirigenti, tecnici e volontari dell’associazione. Inoltre è anche l’occasione per salutare tutti gli amici che durante l’anno supportano l’associazione nelle sue attività sportive e sociali. ‪Quest’anno erano presenti il Sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi, l’Assessore ai Servizi Sociali Alessandro Calvi (nella foto al centro), l’Assessore allo Sport Michele Nasso, l’Assessore alle Attività Produttive Angelo Tripodi, il Presidente del Consiglio Comunale Nicola Calandrini ed il Presidente Nazionale FENALC Alberto Spelda il quale ha condiviso con tutti i presenti (ospiti ed autorità) tutti i dettagli del nuovo importante progetto della FENALC il “Laboratorio Abilità”. Soddisfatto il presidente dell’associazione nonché coordinatore nazionale della federsport disabili della FENALC, Alfredo Minutillo che da oltre 25 anni promuove lo sport per diversamente abili ed è instancabile organizzatore di eventi sportivi e sociali sul nostro territorio. La giornata è trascorsa piacevolmente e tutti gli intervenuti dopo gli auguri di rito, si sono dati appuntamento per la ripresa delle attività nel nuovo anno con la speranza che possa essere ricco di soddisfazioni sportive. Presenti all’evento le telecamere di FENALC WEBTV, sul sito www.fenalcwebtv.it è possibile vedere il servizio inerente la manifestazione.

AUGURI DI BUONE FESTE

auguri new

Auguri di Buone Feste

Progetto Laboratorio Abilità le altre foto di Fabriano

fabriano2fabriano42014-11-29 20.53.19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alcuni momenti della presentazione del progetto “Laboratorio Abilità” a Fabriano (AN)

Presentato il progetto “Laboratorio Abilità” nella Regione Marche

fabriano1Grande successo per la serata organizzata a Fabriano (Ancona) dalla FENALC. Presso l’Hotel Janus, lo scorso 29 novembre, alla presenza di autorità civili, religiose, dei dirigenti territoriali FENALC delle Marche, dei Presidenti dei Circoli, Associazioni, ASD, Associazioni di diversamente abili intervenuti all’incontro di presentazione ed attuazione di una fase del “Progetto Laboratorio Abilità sui centri socio ricreativi per l’inclusione dei disabili ai sensi della L.383/2000, art. 12, comma 3, lett. f” è intervenuto il Presidente Nazionale della FENALC, Alberto Spelda, che ha avuto modo di illustrare le potenzialità del progetto a tutti i rappresentanti della Regione Marche. Un appuntamento annuale che è divenuto ormai una tradizione per la Regione Marche ospitati nella cornice dell’incantevole Fabriano sede territoriale di Ancona presieduta da Ivanio Salari Peccica. Tante sono le realtà associative FENALC nel comprensorio di Fabriano e nell’intera Regione Marche, gestite con grande entusiasmo ed impegno e radicate nel tessuto sociale. “Nel tempo sono diventati veri e propri punti di riferimento per noi amministratori – ha affermato il Sindaco di Fabriano, Giancarlo Sagramola – veri e propri collanti di numerose frazioni e realtà periferiche del nostro territorio che mantengono coesa la popolazione”. A dare il saluto di benvenuto è stato il Presidente Provinciale, Ivanio Salari Peccica, che ha ringraziato quanti a vario titolo si adoperano per lo svolgimento delle attività dei circoli. Tra i vari ospiti presenti, oltre al sindaco di Fabriano e al vicesindaco, anche il sindaco del comune di Genga, Giuseppe Medardoni, rappresentanti del locale commissariato, del comune, dei vigili urbani, dell’ufficio del commercio, commercialisti e avvocati. Dopo un breve excursus sulle attività annuali, un pensiero di gratitudine è andato a tutti coloro che si adoperano per portare avanti con successo la vita associativa dei circoli. “Voglio rivolgere a tutti voi un ringraziamento particolare a nome del Comitato Provinciale per come riuscite, con le vostre iniziative, a tenere sempre in alto il nome della FENALC nel nostro territorio – ha affermato Salari Peccica – di questo ne è perfettamente a conoscenza il nostro Presidente Nazionale e tutta la Direzione che partecipano alla nostra festa annuale”.

Sora (FR): Progetto “Laboratorio Abilità” con lo stage internazionale Unità Cinofile

Locandina Cinofili

  laboratorio trasp

Sabato 20 Dicembre, presso il polo fieristico di Sora, l’associazione “Fedele al suo padrone sport cinofili Fenalc”, organizza in collaborazione con il gruppo cinofilo ENCI di Frosinone e con il patrocinio del comune di Sora, il 2° stage internazionale di alto addestramento per le unità cinofile. La manifestazione rientra tra le attività del progetto “Laboratorio Abilità”, centri socio-ricreativi per l’inclusione sociale dei disabili – ai sensi della L. 383/2000, art. 12, comma 3, lett.f, e tutte le Associazioni che si occupano di disabilità sono invitate a partecipare a questo importante appuntamento internazionale, che vede la partecipazione massiccia di addetti ai lavori. Inoltre si festeggerà per tutti i bambini e i diversamente abili “Il Natale a 4 zampe” con cuccioli e cani per pet-therapy. Per tutti i bambini che vorranno imparare a condurre un cane in esposizioni di bellezza, ci sarà un’istruttrice handler russa Ludmila Volskaya che insegnerà loro e rilascerà il diploma di Junior Handler. Ci saranno giochi e gadget per tutti! Parteciperanno all’evento i cani dell’Allevamento dei Volsci, le unità cinofile della Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria,Vigili Urbani di Sora, Vigili del Fuoco,Guardia di Finanza, A-team e Associazioni Specializzate.

Turismo: stretta collaborazione tra la Repubblica dell’Uzbekistan e l’Italia

Uzbekistan1

Lo scorso 7 ottobre c/o la Sala Consiliare di Villa Sarsina ad Anzio (RM), si è svolta l’importante conferenza organizzata dall’Ambasciata della Repubblica dell’Uzbekistan in Italia, grazie alla collaborazione dell’AQ International di Salvo Cacciola e la FENALC. Erano presenti i rappresentanti di Tour Operator e del Turismo della stessa Repubblica dell’Uzbekistan, nonché il Capo Dipartimento della Compagnia di Bandiera e del Turismo  Rustam Kurganbaev e del Consigliere ed Incaricato d’Affari della stessa Repubblica Ravshanbek Duschanov, che hanno presentato il loro Paese da un punto di vista turistico. L’incontro ha aperto strade per una collaborazione futura, volta ad una serie di scambi culturali che prevedono la partecipazione di tante realtà su tutto il territorio nazionale, con il pieno coinvolgimento degli operatori del settore turistico-alberghiero.

Sebastian Stamegna tra i grandi del ciclismo professionistico

Sebastian Stamegnafic1

Il giovane Sebastian è stato chiamato a difendere i colori della neonata squadra professionistica Continental “GM CYCLING TEAM” agli ordini di Alessandro Spezialetti, Alessandro Donati e del russo Nikandrov ex professionisti di spessore. Sebastian è nato a Priverno (LT) nel 1989, ha inziato l’attività ciclistica a diciotto anni spinto dal padre Antonio. Facendo la trafila con gli Juniores, nel 2009 approda alla Fragor di Mannucci Elio di Levane (AR), nel 2012 Sebastian aveva già fatto una efficace esperienza da stagista con la Farnese Vini, partecipando al Tour de Limousine e, al “Memorial Franck Vandebrouke” in Belgio cogliendo un lusinghiero quarto posto davanti ai mammasantissima del ciclismo professionistico, atleta veloce che riesce a superare anche strappi con una pendenza considerevole, un ottimo passista veloce. Il 2014 è l’anno della consacrazione con due vittorie, sempre difendendo i colori della Fragor ABA Arredamenti, Sebastian si impone a casa dello sponsor a Levane e a Lamporecchio. Alberto Spelda Presidente Nazionale della FENALC e Lorenzo Quattrini Presidente Nazionale della Federazione Italiana Ciclismo FENALC, augurano a Sebastian una carriera piena di soddisfazioni.